Abbiamo stanziato 61 milioni di euro per un riconoscimento economico al personale della sanità del Veneto.
Si tratta di un riconoscimento per le prestazioni di lavoro straordinario, una specifica indennità a tutto il personale operante in reparti Covid e servirà anche per la realizzazione di progetti specifici legati all’emergenza Covid-19.
Quantificare la gratitudine è la cosa più difficile del mondo, ma questi 61 milioni sono tra i denari meglio spesi di sempre. Se riusciremo a far emergere ulteriori disponibilità, non ci sarà alcun ostacolo.
Ieri ho incontrato tutte le rappresentanze sindacali dei lavoratori del Comparto e della Dirigenza Medica, lavoreremo insieme per attivare a erogare le somme nei tempi più brevi.