FIRMATO A BASSANO PROTOCOLLO DI RETE

Un accordo-quadro per fare rete tra istituzioni pubbliche e associazionismo e aiutare tutti i soggetti a collaborare al meglio nel prevenire la violenza contro le donne e nel sostenere le vittime, donne e minori. Questo il significato del protocollo regionale presentato oggi nell’Ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa dall’assessore Manuela Lanzarin, dal commissario dell’azienda sanitaria Pedemontana Bortolo Simoni, dal direttore del distretto 1 di Bassano Francesca Busa, dal viceprefetto di Vicenza Renata Carletti e dal neosindaco di Bassano del Grappa, Elena Pavan. “Il Veneto ha una buona legge per prevenire la violenza di genere –ha premesso l’assessore Lanzarin - e un’ottima rete d

Edilizia Pubblica Residenziale: Regione istituisce tavolo tecnico per Venezia, centro storico e isole

 

La Regione Veneto istituisce un tavolo tecnico di studio e confronto per il buon governo dell’edilizia pubblica residenziale a Venezia, in particolare nel centro storico e nelle isole. Ne faranno parte il responsabile della direzione Infrastrutture trasporti e logistica della Regione, in veste di coordinatore, il responsabile dell’unità operativa regionale per l’edilizia, il direttore dell’Ater di Venezia, un esperto regionale in materia di pianificazione territoriale e paesaggistica, due dirigenti del Comune di Venezia con competenze in materia di edilizia pubblica residenziale e di pianificazione urbanistica e territoriale e rappresentanti dell’Università di Cà Foscari e dello Iuav di V

Veneti nel Mondo: Regione rilancia i gemellaggi tra comuni, varato pacchetto di iniziative da 390 mila euro. A fine luglio la consulta a Belluno e la festa dell’emigrazione veneta sulla piana del Cansiglio

 

Nuovi gemellaggi tra i Comuni veneti e comuni esteri che sono stati meta dell’emigrazione veneta: è la novità 2019 nel pacchetto di iniziative che la Regione Veneto finanzia ogni anno per tener vivi i legami culturali tra i veneti nel mondo e la loro comunità di origine. La Giunta regionale del Veneto – su proposta dell’assessore ai flussi migratori e ai veneti nel mondo – ha stanziato 10 mila euro per finanziare progetti di gemellaggio tra enti locali che “favoriscano il mantenimento delle tradizioni e degli usi veneti e il ritrovamento delle radici culturali venete”.

Si arricchisce così di una ulteriore iniziativa il programma rivolto ai veneti nel mondo, che culminerà nella festa annua

Sanità. Ok in Veneto a programma assistenza per ragioni umanitarie con fondi 2019 per 450 mila euro

Continua, da parte della sanità veneta, l’impegno assistenziale a favore di cittadini non appartenenti all’Unione Europea che necessitano di cure non effettuabili nei loro Paesi d’origine per carenza di strutture sanitarie adeguate o di medici con le specializzazioni necessarie per gli interventi richiesti.

 Lo ha deciso la Giunta regionale nella sua ultima seduta, approvando, su proposta dell’Assessore alla Sanità, il Programma di Assistenza Sanitaria per Ragioni Umanitarie per l’anno 2019.Vi si prevedono due tipologie di stanziamento: fino a 400 mila euro per i ricoveri, e ulteriori 50 mila euro per la prosecuzione delle cure e il follow up ambulatoriale successivo alla fase acuta.

Gli in

Minoranze: Regione Veneto, 63 mila euro a ladini e cimbri per valorizzare identità e lingua

 

Sentieri tra storia e toponomastica, quaderni e materiali didattici per le scuole, dizionari, feste locali, rievocazioni in costume, riviste e pubblicazioni in lingua, recupero di archivi fotografici, laboratori teatrali e corsi di cultura e artigianato: sono alcune delle iniziative che la Regione Veneto finanzia nel 2019 per tutelare le minoranze linguistiche ladine e cimbre del proprio territorio. Ammonta a 63 mila euro il contributo regionale che quest’anno la Giunta ha assegnato ai progetti culturali presentati dalle Unioni culturali dei ladini delle Dolomiti e dalle associazioni culturali dei cimbri dell’Altopiano di Asiago, del Cansiglio e della Lessinia.

 “Il contributo, previsto d