ASSESSORE ALLA SANITA’ INSEDIA NUOVO COMITATO VENETO DI BIOETICA. PRESIDENTE RUGGE. 14 DONNE E 13 UOMINI

 

L’Assessore alla Sanità della Regione Veneto ha insediato, oggi a Padova, il nuovo Comitato Regionale di Bioetica, organismo di grande importanza, riconosciuta anche all’Interno del Piano Socio Sanitario, la cui missione istituzionale consiste nella consulenza etica per l’amministrazione della Regione, nel supporto alla programmazione regionale e nel coordinamento della Rete Bioetica. Fra i compiti del Comitato vi è quello di formulare pareri e indicare soluzioni volte ad affrontare i problemi di natura etica e giuridica che emergono con il progredire della scienza e con la comparsa di nuove applicazioni in campo clinico.
Ricordando l’ottimo lavoro svolto in passato sotto la presidenza del

SANITÀ. INVESTIMENTO GIUNTA VENETA VARA MAXI MANOVRA DA 129 MILIONI

 

La Giunta regionale del Veneto, nella sua ultima seduta su proposta dell’Assessore alla Sanità, ha dato il via libera a una maxi operazione di investimenti in tutte le Ullss e Aziende Ospedaliere per un importo complessivo di 129 milioni 718 mila euro.

Con questo atto sono stati approvati l’ultima serie di investimenti valutati dalla CRITE (Commissione Regionale per l’Investimento in Tecnologia ed Edilizia) a fine 2019 per 36 milioni 030 mila euro; il programma pluriennale del fabbisogno di grandi macchinari per 69 milioni 909 mila euro; ulteriori investimenti per mammografi e apparecchiature varie per 23 milioni 779 mila euro.

“E’ la più grande manovra di investimenti varata in una sola

DIPENDENZE. REGIONE VENETO VERSO NUOVO PIANO TRIENNALE  “NUOVE DROGHE E NUOVI BISOGNI, OCCORRE SUPERARE LA RIDUZIONE DEL DANNO E DIVERSIFICARE GLI APPROCCI”


Tecnici ed esperti al lavoro in Regione Veneto per analizzare come sta cambiando il fenomeno delle dipendenze nel territorio regionale e come riorganizzare la rete dei servizi sanitari, socio-sanitari e del privato sociale accreditato.

L’assessore regionale alla sanità e al sociale Manuela Lanzarin ha affidato ad un gruppo ristretto di specialisti e operatori delle dipendenze il compito di predisporre linee guida e orientamenti per il prossimo Piano triennale delle dipendenze, che dovrà essere adottato entro marzo.

Il gruppo tecnico è composto da Alfio De Sandre (Ulss 1), Michela Frezza e Carlo Cenedese (Ulss 2), Alessandro Pani (Ulss 3), Diego Saccon e Marinella Lenon (Ulss 4), Marcello Mazz

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: CAMBIANO LE REGOLE, NOVITÀ DA COGLIERE”. INCONTRO CON IL DIPARTIMENTO NAZIONALE IN VISTA DEL BANDO IN SCADENZA IL PROSSIMO 31 MARZO

Servizio civile, cambiano le regole. Da nazionale diventa universale, la programmazione assume un respiro triennale e cambiano le regole di progettazione e di lavoro per gli enti. Novità che riguardano in prima battuta le decine di enti pubblici, privati e del terzo settore del Veneto che stanno impegnando attualmente un migliaio di giovani volontari in progetti di servizio civile. Ma che investiranno anche i giovani under 29, che verranno ammessi ai progetti finanziati dal Dipartimento nazionale.

Per aiutare le decine di enti ad affrontare le novità del nuovo bando nazionale, che scade il prossimo 31 marzo, l’assessore regionale alla sanità e al Sociale Manuela Lanzarin ha promosso un inco

SANITA’. INCONTRO IN REGIONE SUL FUTURO DEL PUNTO DI PRIMO INTERVENTO DI AURONZO.

“L’esternalizzazione, non privatizzazione che è cosa diversa, del Punto di Primo Intervento di Auronzo è una soluzione emergenziale, determinata dalla grave carenza di personale che interessa l’Ulss 1 Dolomiti, come tutto il Veneto e tutta Italia. Ho preso atto delle vostre preoccupazioni e sarà mia cura parlarne con il Direttore Generale Adriano Rasi Caldogno, innescando un incontro collegiale chiarificatore da tenersi nei prossimi giorni”.

Lo ha detto l’Assessore regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin, incontrando oggi a Venezia alcuni Sindaci dell’area interessata al problema, tra i quali il Sindaco di Auronzo Tatiana Pais Becher.

La Lanzarin ha illustrato agli interlocutori le molte a