CORONAVIRUS - SPERIMENTAZIONE FARMACI A DOMICILIO

 

Abbiamo il dovere di non tralasciare nessuna strada, dobbiamo continuare a lottare su tutti i fronti per combattere questa emergenza.
Come annunciato nei giorni scorsi avviamo in Veneto la sperimentazione di alcuni farmaci a domicilio, stamattina abbiamo trasmesso alle ULSS il protocollo.
Tra questi, i già noti Tocilizumab e il giapponese Avigan, ma anche Clorochina/Idrossiclorochina, Lopinavir/Ritonavir, Duranavir/Ritronavir, Remdesivir.
L’Impiego di questi farmaci è riferito al trattamento e non alla profilassi per COVID-19. I trattamenti possono dunque essere iniziati anche a domicilio e, qualora le terapie fossero iniziate in ospedale, potranno essere proseguite a domicilio o in RSA, su

CASE DI RISPOSO: MASSIMA ATTENZIONE SU GESTIONE EMERGENZA COVID-19

 

I riflettori dell’assessorato alla sanità e al sociale della Regione Veneto sono accesi senza sosta sul mondo delle case di riposo, in questo difficilissimo momento di emergenza sanitaria. Lo ha assicurato l’assessore Manuela Lanzarin, incontrando (in videoconferenza) i rappresentanti delle confederazioni sindacali, Christian Ferrari (Cgil), Giancarlo Refosco (Cisl) e Gerardo Colamarco (Uil), preoccupati per qualità e continuità assistenziale agli ospiti e per la salute e la tutela nel lavoro dei circa 20 mila dipendenti.

“Ospiti e dipendenti delle case di riposo del Veneto – ha assicurato l’assessore – hanno la priorità, assieme agli operatori sanitari degli ospedali, nella campagna di t

CORONAVIRUS: IN ARRIVO LE MASCHERINE

Grazie a Fabio Franceschi titolare Grafica Veneta SpA che ha prodotto e donato 2 milioni di mascherine alla Regione Veneto.
Una mascherina, che ha tutte le caratteristiche per fornire un’ottima protezione per circa l’80% della popolazione, ad esclusione dell’uso prettamente sanitario e chirurgico.
Si tratta di una mascherina dall’aspetto inedito, realizzata con un “tessuto non tessuto”, consistente, morbida, resistente all’umidità, a elevata capacità di barriera, facile da indossare. Sarà distribuita da Protezione Civile e Volontari in confezioni da 10-20 mascherine.

Noi non molliamo cari Veneti, combattiamo insieme!

CORONAVIRUS. IN VENETO DECISI TAMPONI A TAPPETO DA 3.210 A 11.330 AL GIORNO

 

Sul fronte del rafforzamento dell’esecuzione dei tamponi per fronteggiare e limitare l’emergenza coronavirus, la Regione del Veneto ha approntato un nuovo Piano specifico che, nel giro di una settimana, porterà l’effettuazione dagli attuali 3.210 al giorno a 11.330 al giorno, coinvolgendo, secondo le singole potenzialità, tutte le microbiologie della rete ospedaliera regionale.

La novità è stata annunciata poco fa dal Presidente della Regione, Luca Zaia, nel corso del consueto appuntamento per fare il punto sulla situazione.

“Abbiamo già dato ai Direttori Generali delle Ullss – ha detto il Governatore - le indicazioni di predisporre i tamponi, partendo a tappeto, con priorità a tutti i 54 m

CORONAVIRUS. RIORGANIZZATA L'ATTIVITA' SANITARIA

Abbiamo riorganizzato le attivitá sanitarie per preservare posti letto in previsione di un drastico aumento dell’aflusso di pazienti, tutte disposizioni condivise dal Comitato scientifico:
➡️ sospensione dell’attività chirurgica non urgente;
➡️ sospensione delle attività di specialistica ambulatoriale pubblica e privata ad eccezione delle prescrizioni U (urgente) e B (breve) e degli ambiti materno infantile e oncologico;
➡️ misure di mitigazione del rischio presso i punti prelievo;
➡️ chiusura URP e di tutti gli sportelli di prenotazione, potenziamento del sistema di prenotazione telefonico;
➡️ per gli utenti che non accedono online per le risposte dei referti è previsto invio per posta;
➡️