FAMIGLIA: GIUNTA VENETA PRESENTA LEGGE QUADRO

Un assegno pre-natale, sin dai primi mesi della gravidanza per sostenere i costi legati all’attesa e alla nascita di un bebè. L’avvio, in fase sperimentale, di accessi gratuiti ai nidi, con priorità per le famiglie più in difficoltà o con disabili a carico. Incentivi e fondi speciali per le amministrazioni comunali che introducano orari flessibili nei servizi per la prima infanzia aiutando così i genitori a conciliare famiglia e lavoro e che offrano servizi a tariffa scontata per i nuclei familiari con figli orfani di uno o di entrambi i genitori. E poi, un fondo regionale per le famiglie monoparentali, cioè i genitori soli, vedovi, separati o divorziati, in difficoltà economica. E ancora:

CON 320 MILIONI DEL CIPE RISPONDEREMO A BEN 12 PRIORITA’”

“Grazie ai finanziamenti ripartiti oggi dal Cipe per la parte che riguarda la ristrutturazione edilizia e l’ammodernamento tecnologico del patrimonio sanitario daremo risposte a ben 12 progetti che avevamo inserito come priorità con una delibera di Giunta regionale e che avevano avuto l’assenso della Conferenza Stato-Regioni a maggio. Il Cipe ha ripartito per il Veneto 320 milioni su 363 di costo totale che avevamo indicato. Una copertura ottima, quasi totale. Peraltro, il rimanente contiamo di reperirlo comunque da altre fonti di finanziamento”.
E’ soddisfatta l’Assessore alla Sanità della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, degli esiti per l’aspetto sanitario della riunione di oggi del Comit

NUOVI CRITERI PER FONDO DI ROTAZIONE CON 20 MILIONI IN 2 ANNI PER EDIFICI A DESTINAZIONE SOCIO SANITARIA. TUTTO SU ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI

 

“Con il via libera alla relativa delibera di Giunta, dato oggi dalla Quinta Commissione del Consiglio regionale, che ringrazio per il lavoro svolto, diamo una svolta migliorativa all’utilizzo del fondo di rotazione per finanziare gli interventi di miglioramento degli edifici a destinazione socio sanitaria, con nuovi criteri di assegnazione delle risorse disponibili”.

L’Assessore alla Sanità e Sociale, Manuela Lanzarin, esprime così la sua soddisfazione per l’approvazione in commissione del Consiglio regionale, di una delibera della Giunta sui criteri di assegnazione di un fondo di rotazione, dotato di 10 milioni di finanziamenti per il 2019.  Complessivamente si tratta di 20 milioni in du

NASCONO IN VENETO I TEAM DI ASSISTENZA PRIMARIA SUL TERRITORIO

 

La Giunta regionale del Veneto, con una delibera approvata su proposta dell’Assessore alla Sanità Manuela Lanzarin, ha avviato una profonda riforma delle modalità di erogazione della cure primarie sul territorio, individuando, come strumento principale, il “Team di Assistenza Primaria”, composto da almeno quattro medici di medicina generale per un bacino di riferimento indicativo di ottomila assistiti, e prevedendo per ciascun medico componente la possibilità di incrementare il proprio massimale fino a duemila assistiti in carico.

L’atto è stato trasmesso alla quinta Commissione del Consiglio regionale per l’espressione del previsto parere.

“Si tratta – fa notare la Lanzarin – di una vera

VIOLENZA CONTRO LE DONNE: DA REGIONE VENETO 600 MILA EURO

Con una variazione di bilancio la Giunta regionale del Veneto ha aumentato i finanziamenti per i Centri antiviolenza e le Case rifugio, finalizzando l’incremento di risorse al sostegno dei percorsi individuali delle donne (e dei figli minori) verso l’autonomia e il recupero della normalità. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla sanità e al sociale Manuela Lanzarin, ha messo a disposizione quest’anno 600 mila euro (100 mila in più rispetto allo scorso anno) del proprio bilancio in favore dei 22 centri antiviolenza e delle 22 case rifugio presenti nel territorio veneto.

“In attesa del’erogazione dei fondi nazionali destinati alla rete delle strutture antiviolenza – spiega l’ass